Grazie Presidente

UCAB ha perso una guida, Renzo Arduino il nostro presidente emerito, un signore del ciclismo biellese, come è stato definito.

Un pilastro, una colonna portante di questa squadra fin dal 1950. Arduino è stato l’anima dell’UCAB. E’ sempre stato presente nella macchina organizzativa e anche nella gestione dei conti della società oltre ad essere stato un punto di riferimento per il Presidente Filippo Borrione, con cui si confrontava spessimo.

Solo quest’anno, lo scorso 4 ottobre, era mancato alla sua Torino-Biella, tornata al percorso al percorso originale. “È giunta l’ora” erano le parole di Nucci, l’amata moglie, quando ogni anno, con Renzo ci siedevamo intorno al tavolo di casa Arduino per i preparativi della Torino-Biella. È partito per l’ultima corsa “l’uomo dei francobolli”, così amava definirsi il Ragionier Arduino, entrato nel 1950 attaccando francobolli, “… e sono qui che attacco francobolli ancora oggi”, ripeteva con sorriso sornione, lui che fino a oggi è stata una colonna portante della società, lui che è riuscito con pochi intimi tenere sempre accesa l’attività dell’UCAB negli anni più difficili.

Un uomo di Sport garbato, umile con sempre la parola giusta per chi ne aveva bisogno. Una meticolosa competenza innata e affinata dalla vita trascorsa in banca. Un Uomo con valori, il suo pensiero costante rivolto a “Nucci”, a Silvia e Paola e a tutti i nipoti.

Una vera e propria “guida” per tutti coloro che lo hanno frequentato, nulla era lasciato al caso, certo mancherà la sua presenza che sarà colmata da tutto ciò che ci ha trasmesso, i suoi insegnamenti rimangono e saranno sempre vivi in noi, 70 anni di storia Ucabina di cui è stato fautore, non possiamo far altro che ringraziare.

È giunta l’ora, è giunta l’ora del sogno… la Torino-Biella…
“I soldi ci sono? Hai le persone che ti danno una mano?… vai, tu sai come e cosa fare!”, … poi l’emergenza sanitaria, l’alluvione “… non possiamo tirarci indietro ora!” Queste parole che risuonavano alla richiesta degli utili consigli. È giunta l’ora, la vigilia di quella Torino-Biella che non hai potuto vivere in prima persona “sai Filippo, non ho male, sono a un bivio e ho due strade: o continuo a fare trasfusioni, o faccio il trapianto di midollo”… ci siamo guardati in silenzio, sapevamo che al bivio c’era una terza strada. Silenzi, in un minuto abbiamo ancora gioito e poi pianto insieme, è stato in qualche modo il nostro saluto e il nostro grazie ad Arduino.

È giunta l’ora della partenza, buon cammino ragionier Arduino. È giunta l’ora del desiderio, riabbracciare l’amata Nucci e i tuoi Amici… Lorenzo, Renzo, Bruno, Giorgio, Giancarlo e gli altri che hanno scritto la storia rossonera…

Grazie Presidente Arduino, il tuo spirito rimarrà sempre vivo in UCAB, tu sei stato la storia di UCAB, perché UCAB è storia!

Il presidente, i dirigenti, i direttori sportivi, gli accompagnatori e gli atleti dell’UCAB si stringono in un’abbraccio alla famiglia Arduino in questo momento di profondo dolore.

Il Presidente Filippo Borrione e tutta UCAB 1925

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *