UCAB 1925: la storia continua, i principi si rinnovano

«Educare giovani vincenti nella vita, con il ciclismo».

Questo il motto che ha accompagnato la conferenza stampa di presentazione del nuovo corso dell’Unione Ciclo Alpina Biellese, meglio conosciuta come UCAB 1925.

Sabato 20 giugno 2020, presso la sala conferenze dell’Hotel Agorà Palace di Biella, alla presenza dell’attuale presidente Filippo Borrione e del presidente onorario Renzo Arduino, si è svolto un evento molto importante per la storia dell’associazione. Una pietra miliare che segna la partenza di una nuova era: se da un lato si continua a scrivere la storia del ciclismo biellese, dall’altro si definisce la nuova via del gruppo.

Renzo Arduino, Presidente onorario UCAB 1925 • ph. Stefano Ceretti, ATE25

A chiamarla svolta sembra quasi di rinnegare i principi fondanti su cui si è basata finora, tuttavia alla base di tutto c’è la volontà rinnovare e rimodernare i cardini con i quali si interpreta il ciclismo.
La cieca ricerca della performance ad ogni costo che ha caratterizzato l’approccio dei più in questi ultimi anni è un concetto alquanto obsoleto e controproducente. Troppo spesso si sente parlare di giovani “bruciati” troppo presto, di fisici spremuti oltre misura, di ambizioni non assecondate o perse per strada.

É tempo di cambiare! É giunta l’ora di dare allo sport, al ciclismo in questo caso, un respiro nuovo, che porti più consapevolezza ed equilibrio psico-fisico a tutti coloro che praticano questa attività.

Il presente vede già crescere le unità in squadra. Sono ben 20 i giovani ciclisti che hanno scelto di far parte di questa avventura, i quali verranno coordinati dai direttori sportivi e da alcuni accompagnatori: Anselmo Cagni, Egidio Carta Fornon, Davide Michelini, Luciano Raco, e Claudio Tosin. La parte amministrativa sarà curata invece dal segretario Alberto Minero.

Filippo Borrione, Presidente UCAB 1925
Filippo Borrione, Presidente UCAB 1925 • ph. Stefano Ceretti, ATE25

Guardando al futuro: «Il 2025 rappresenterà un grande traguardo: quello del centenario, – ci confida orgoglioso Borrione – ecco perchè abbiamo delineato un importante piano d’azione per i prossimi cinque anni».
E a ben vedere il suddetto piano risulta essere effettivamente corposo, ad iniziare dal rinnovamento del sito, con una nuova veste grafica, sezioni più chiare e definite, pronte ad accogliere contenuti di qualità, relativi sia alle giovani leve, sia agli amatori. Inoltre una carta dei valori molto precisa guiderà la visione del futuro di UCAB.
Proseguendo con le novità c’è da sottolineare la creazione di un’Accademy Giovanile. Un modo per focalizzare attenzioni ed energie in maniera ponderata a tutti coloro che si affacciano al mondo del ciclismo, quindi i ragazzi e le ragazze dai 6 ai 18 anni di età. Scorrendo il testo online si legge di “ambiente sano e pulito”, di “campioni che sanno non arrendersi mai, tuttavia non spinti a vincere ad ogni costo”, di “allenamenti commisurati alle capacità del singolo”.
Per garantire i canoni appena menzionati e per offrire un servizio di qualità, la società biellese ha scelto di affidarsi ad un professionista del settore, dal curriculum decisamente altisonante. Lui risponde al nome di Omar Beltran, argentino di nascita e, da oramai vent’anni, italiano d’adozione. Un passato da ciclista ed allenatore di pallavolo, oggi è un educatore del fisico e un metodologo dello sport. Ha lavorato con campioni del calibro di Damiano Cunego, Rubens Bertogliati, Marco Pinotti, Alessandro Cortinovis e Alessandro Vanotti, inoltre collabora anche con il Centro Studi della Federazione Ciclistica Italiana. Sarà proprio lui a dettare la nuova rotta dell’UCAB, ai giovani dell’under 23 certo, ma anche e soprattutto agli amatori.

Omar Beltran, Performance Coach UCAB 1925 • ph. Stefano Ceretti, ATE25

Ecco dunque i 20 iscritti all’UCAB 1925.

ATLETACATEGORIADISCIPLINA
Diego AgrestiAllieviStrada
Andrea BonaEsordientiMountain Bike
Marco BonaEsordientiMountain Bike
Giacomo BoninoAllieviStrada / Mountain Bike
Marco Carta FornonAllieviStrada
Thomas CentomoAllieviStrada
Lorenzo DuoccioAllieviStrada
Filippo FavaJunioresMountain Bike
Gabriele FellettiAllieviStrada / Mountain Bike
Enea GarziAllieviStrada
Pietro GrupalloAllieviStrada
Alessandro MaffucciJunioresMountain Bike
Luca MaggiaAllieviStrada
Flavio MangioneAllieviMountain Bike
Francesco MastantuonoGiovanissimiMountain Bike
Riccardo RizzoEsordientiStrada
Pietro Selva BoninoAllieviStrada
Asia SirollaAllieveMountain Bike
Kevin TassinatiAllieviStrada
Samuele ZordanEsordientiMountain Bike
Fonte: Alessandro Felletti, UCAB 1925
Michele Mosca e Giacomo Moscarola • ph. Stefano Ceretti, ATE25

Hanno scelto di presenziare la conferenza stampa anche alcuni rappresentanti della Città di Biella e della Regione Piemonte. Entrambe le istituzioni si sono dimostrate particolarmente intenzionate a supportare tale progetto a lungo termine. Chiaramente un segno importante da parte delle aministrazioni comunale e regionale, che fornisce un’ulteriore spinta per pianificare al meglio gli eventi del futuro, con l’obiettivo di coinvolgere il più possibile tutti gli attori del territorio biellese. In platea, tra gli altri, il vicesindaco di Biella Giacomo Moscarola e il consigliere Corrado Neggia, il consigliere regionale Michele Mosca, la delegata del CONI Biella, Anna Zumaglini, il vicepresidente FCI CR Piemonte Pierfranco Gugliermetti, il fiduciario FCI Biella Mauro Cairati e il presidente del Panathlon Biella, Luca Monteleone.

Tutta la dirigenza ci tiene altresì a ringraziare i numerosi sponsor e partner che hanno scelto di credere, e dunque dar vita, a questo nuovo percorso. La divisa ufficiale li porta orgogliosamente tutti con sé.

_____
Ufficio Stampa UCAB 1925
Nicolò Caneparo, Nickland Media
info@nickland.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *